Navigazione

Accesso utente

CAPTCHA
Domanda per controllare che tu non sia un robot
2 + 1 =
Risolvi questa semplice operazione per dimostrare che sei umano. Es: 1+3, il risultato è 4.

Percorso 3

Italiano

Oratorio della confraternita del SS.Nome di Gesù

Lemie
XVI secolo

Il ciclo affrescato fu realizzato nel 1546 per la volontà dei confratelli e delle consorelle della Confraternita della Vergine Maria. Gli affreschi erano originariamente inseriti in una chiesetta che tra il 1892 e il 1894 venne incorporata nell'attuale costruzione per l’ampliamento del Cottolengo.
Descrizione degli affreschi:.

Tardo gotico
Percorso 

San Giulio

Lemie
XV secolo

La Cappella di San Giulio è stata costruita nel 1486 dai fratelli Goffi, ricchi impresari di Forno, che avevano fatto fortuna con l'attività estrattiva. All' inizio del 1800 la data di costruzione si poteva leggere in facciata. All'interno della cappella si può ammirare un ciclo pittorico attribuito alla scuola di Jaquerio.
È l'unica chiesa delle Valli di Lanzo dedicata al santo: la motivazione è probabilmente da ricercare nel fatto che gli abitanti di Forno erano originari della val Sesia, infatti vicino al lago d'Orta è presente la basilica di San Giulio.

Gotico
Percorso 

San Grato

Nole
XVI secolo

La chiesa di San Grato, riportata al suo antico splendore con la campagna di restauri nell’anno 2018, mostra in un piccolo sacello un tesoro prezioso di storia locale e di teologia pasquale. Così come la vediamo oggi è il frutto di una serie di fasi costruttive che si sono stratificate. Il primo edificio sacro esistente nel luogo, infatti, sembra che si potesse identificare, come hanno rilevato i recenti scavi archeologici, con una chiesa absidata che si estendeva da est verso ovest, più grande dell’attuale e ricca di affreschi, di cui sono stati trovati alcuni frammenti.

Di ispirazione manierista
Percorso 

Santa Croce

Lanzo Torinese
XIII secolo

La chiesa di Santa Croce si trova nella parte bassa e pianeggiante di Lanzo Torinese, città che si estende anche, nel centro storico e in più borghi, in zone collinari e pedemontane. Posta nelle vicinanze del torrente Tesso e della stazione ferroviaria, è fiancheggiata dalla via principale o Via Roma, che lascia ammirare la copertura e la parte alta dell’edificio, mentre al sagrato si accede scendendo una gradinata, in seguito a lavori

Gotico, barocco, neogotico
Percorso 
Abbonamento a RSS - Percorso 3